Come pensi debba essere un serio lavoro di Guarigione?

“Tutti dovrebbero conoscere il proprio albero genealogico. La famiglia è il nostro forziere del tesoro ma anche la nostra trappola mortale.” Alejandro Jodorosky

Carissimi amici,
questo sarà un articolo diverso.

Perchè ora il lavoro dovrete farlo voi. Dovrete diventare ricercatori attenti, fare attenzione ai segnali, sentire come risuonano certe frasi dentro di voi.

Ma soprattutto dovrete A-G-I-R-E

Ci sono persone che stanno aspettando che, dal cielo, miracolosamente arrivi per loro la SOLUZIONE. Che questa soluzione bussi alla porta della loro casa e li trovi comodamente seduti sul divano a guardare la TV.

O arrivi miracolosamente da un biglietto gratta e vinci,  che spazzi via le loro paure e le loro insicurezze e li trasporti nel regno delle favole.  

Si, delle Favole, hai letto bene. Perchè di favole si tratta. Il lavoro spirituale profondo, sistemico, di scioglimento di nodi che arrivano a voi dalla vostra genia e dal vostro sistema familiare non è curiosità. Non è una delle facili espressioni new age o, per dirla alla romana, del “volemose tutti bene”. Affatto.

Una guarigione vera, individuale e sistemica, richiede onesta, coraggio, lavoro e (leggi bene)… la “pazienza di Giobbe”.

Quando qualcuno mi chiede informazioni per curiosità o si fa vivo dopo molto tempo considerando il lavoro di Psicogenealogia come una lettura dei tarocchi, mi chiedo sinceramente cosa possa pensare di risolvere, venendo da me invece di andare dal parrucchiere.

Al massimo potrei fargli una messa in piega spirituale.

Scherzi a parte, risolvendo un lavoro in superfice avrete un risultato di superfice.

E io non sento (e non voglio) operare a questo livello.

Giorni fa una mamma con un figlio adolescente problematico, mi ha detto che purtroppo a lei piacerebbe molto fare un lavoro per i suoi disagi familiari  ma i soldi non bastano mai. Questa signora era appena rientrata da Milano dove aveva speso circa 600 euro per applicare delle extension ai capelli.

Quindi la frase esatta da dirmi sarebbe stata “i soldi non bastano mai per un serio lavoro familiare”.  Perchè per altre cose i soldi li aveva trovati. O no?

“La verità, vi prego, sull’amore”.

Sapete com’è arrivata la mia di guarigione? Mettendola al primo posto.

Non esisteva altro per me. I miei soldi, le mie energie, la mia attenzione, le miei ricerche sono state interamente dedicate alla mia guarigione. E la mia guarigione è arrivata.

Ma non è un miracolo “e basta”. Il miracolo l’ho chiamato io, l’ho evocato, l’ho sudato. Ci ho creduto. Sono caduta milioni di volte e mi sono rialzata, ed ho lavorato ancora, di nuovo. Ho fatto capire all’Universo che avrei dato TUTTO per la mia guarigione.

Tu potresti dire altrettanto? Onestamente, faresti quello che ho fatto io?

Se si, ne sono proprio felice. Farai parte del “piccolo” gruppo di persone che lavoreranno insieme a me. Ho fatto spesso scelte coraggiose nella vita, e ora voglio permettermi di decidere con chi e come intendo lavorare.

Clicca qui per contattarmi e fare un primo colloquio via skype con me di 20 minuti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *