La rabbia del bambino interiore, nel lavoro delle costellazioni familiari

Benvenuto e grazie per essere un lettore del mio blog, dove potrai trovare i miei articoli dedicati alla Guarigione, ai bambini, alle relazioni interpersonali e ai rapporti di coppia, al Benessere finanziario e molto altro!

Leggerai inoltre di tante sorprese, canzoni, musiche di guarigione, e potrai anche interagire con me richiedendo degli argomenti da trattare!

Eh Si, proprio così, sarai tu il protagonista sul mio sito, perché sarà interamente dedicato al tuo Benessere!

Perché, ti chiederai, iniziare questo nostro rapporto speciale con un articolo dedicato alla rabbia del bambino interiore?

Perché parto da me.

Io stessa sono stata una bambina arrabbiata. Tanto, arrabbiata. E piena d’amore. Tanto, amore.  

Una bambina che avrebbe dato tutto per la felicità dei propri genitori, addirittura la sua stessa vita. Si lo so, siamo abituati a sentirci dire di quanto amore sono capaci i genitori verso i figli.

Ma io ho scoperto, attraverso la mia esperienza e trovando conferma nel mio lavoro con le Costellazioni, che i bambini hanno una potenza d’amore più grande ancora!

Ho dedicato anni di studi e ricerche per “comprendere” la rabbia del bambino.

Partendo da me, ovviamente, e dalle storie che ho affrontato nei  miei lavori.

Perché io sono stata una bambina arrabbiata?

Perché volevo “salvare i miei genitori”. Perché sentivo di doverli rendere felici. Perché pensavo di avere il potere di trasformare completamente la loro vita. Io, un esserino piccolo piccolo che voleva salvare la sua famiglia e il mondo intero.

Ma più di ogni cosa, ero arrabbiata con me stessa e “con Dio” perché mia madre era molto malata e un bambino (ho scoperto poi attraverso le Costellazioni Familiari) crede che stando male al posto di un genitore possa togliere a questi  la sua sofferenza.

Attraevo quindi spesso situazioni di sofferenza o di malattia, convinta così di togliere un peso dalla malattia di mia madre. 

Sapete come viene chiamato questo meccanismo, in Costellazioni Familiari? “Fedeltà”.

Ero fedele alla sofferenza dei miei genitori ed in particolare di mia madre. Questa fedeltà, a livello dell’Anima, non mi permetteva di essere felice, di gioire, di vivere momenti di gioia nella spensieratezza perché “se mia madre era malata, come potevo permettermi di stare bene ed essere felice io?

“Io con te, cara mamma” e “lo faccio io al posto tuo”.

Queste due frasi, sono ricorrenti nel pensiero magico del bambino, che pensa di poter salvare o aiutare un genitore attraverso la sua stessa sofferenza.

Se il bambino sente che un genitore è malato, depresso, insoddisfatto, pensa di essere quasi “il genitore del proprio genitore”. Di doverlo difendere, proteggere e renderlo felice. Ma è solamente un pensiero che il bambino si crea, automaticamente, per lenire un grande dolore e che non ha alcun fondamento.

Non si può infatti togliere una sofferenza  soffrendo al posto di qualcun altro, ma anzi, in questo modo si raddoppia un dolore.

Ma il bambino ama, potentemente, e questo Amore con la a maiuscola, non conosce razionalità. È dell’anima. È viscerale. È incondizionato.

Questa nuova lettura, ci fa comprendere e avere una diversa visione sull’emozione della rabbia. Che è un sentimento secondario.

Perché sotto la rabbia, c’è un dolore che non trova via d’uscita.

È più “semplice” provare rabbia, perché scendere in profondità significa contattare un dolore così grande che può spaventarci.

Farci sentire impotenti e rivivere situazioni della nostra infanzia che abbiamo dovuto o voluto archiviare in fretta.

Ed invece….

Ritrovare, da adulti, il coraggio di percorrere quella strada a ritroso, contattando il bambino o la bambina che siamo stati, ci può permettere di ritrovare le nostre radici familiari e di curare, una volta per tutte, le nostre ferite.

Entriamoci allora, in quella stanza del Tesoro!

Possiamo ritrovare quel bambino dentro di noi ed abbracciarlo forte, ascoltando tutta la potenza del suo Grande Amore. Un amore pronto a sacrificarsi per gli altri.

Potremmo finalmente smettere di giudicarci e di sentirci in colpa!

Quel bambino arrabbiato dentro di noi, ci sta aspettando. Spesso ricacciando dentro tante lacrime e nascondendosi dietro corazze di ferro.

In fondo, vorrebbe solo essere riconosciuto, accolto e che qualcuno potesse dirgli…

”non sei affatto cattivo, tu sei un bambino meraviglioso. Perdonami se non mi ero accorto di te ma ora sono qui, pronto a rispettare la tua unicità. E ora, insieme, io e te,  ci meritiamo la felicità!”

Provate a fare questo esercizio.

Se siete stati come me dei bambini o delle bambine arrabbiate e colme d’amore ☺ potrebbero accadere dei piccoli miracoli. E fatemi sapere cosa accade…

Ricordatevi una frase molto importante di Bert Hellinger, l’ideatore delle Costellazioni Familiari: “ non esistono bambini cattivi. I bambini, nascono tutti buoni. “

A presto amici con i prossimi articoli, e per qualunque informazione sul mio lavoro e sulle mie sedute, non esitate a contattarmi alla mia mail! Iscrivetevi alla newsletter per non perdere i prossimi contenuti.

Tanta Luce per voi e buona rinascita! ☺

2 commenti
  1. Katia
    Katia dice:

    Interessante quello che hai scritto… mi sono riconosciuta, ma in questo caso è mio figlio che paga per me… io l’eterna insoddisfatta, arrabbiata lavoro , compagno… mentre mio figlio sta sempre più male, ogni 10 gg bronchiti sinusiti infezioni varie…sicuramente dovrò lavorare su di me, avresti qualche consiglio?

    Rispondi
    • Laura Bianconi
      Laura Bianconi dice:

      Salve Katia, uno splendido augurio di guarigione per il tuo bambino.
      Non mi è possibile entrare nello specifico; tuttavia da quello che mi scrivi ti suggerirei alcune sessioni di Costellazioni della Soluzione del Cuore, proprio in virtu’ del fatto che il bimbo sta “sempre piu’ male”. Intervenire con tempestività, anche con pochi utili accorgimenti, puo’ fare una grande differenza.
      Nel frattempo, poichè i bambini stanno bene quando la mamma sta bene, cerca di rispettarti di piu’, di amare la vita e di trovare il bello in ogni giornata focalizzando la tua attenzione sul positivo. Vedrai che già solo modificando il tuo atteggiamento i miglioramenti arriveranno. Auguri!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *